Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Manutenzione straordinaria della copertura della cappella 18 del Sacro Monte di Varallo, “La resurrezione di Lazzaro”

data avvio: dicembre 2019

data termine: luglio 2020

progettista:

  • Ufficio tecnico dell’Ente di gestione dei Sacri Monti : progettazione definitiva ed esecutiva
  • professionista, studio etc.: Arch.Sara Fasana di Pont Canavese (TO) ,progettazione preliminare

importo: € 61.194,16 IVA compresa

finanziamento: Programma di Cooperazione Interreg V-A Italia-Svizzera - Progetto individuato con l’acronimo “MAIN10ANCE”, denominato  “I Sacri Monti: Patrimonio comune di valori e laboratorio per una gestione sostenibile degli interventi conservativi”

 

 

 

 

 

 

descrizione:

Nei regolari controlli dei tetti delle cappelle del Sacro Monte di Varallo che l’Ente Gestione Sacri Monti fa eseguire da anni ad un artigiano specializzato nelle tecniche tradizionali di costruzione dei tetti in piode sono emersi alcuni indizi del degrado della copertura di questa cappella. Di qui la scelta di intervenire. 
L’edificio è stato costruito a fine Cinquecento ed ospita all’interno un gruppo di statue in stucco e in terracotta a grandezza naturale del medesimo periodo che illustrano la scena della Resurrezione di Lazzaro. Sulle pareti interne sono dipinti i personaggi che all’epoca del racconto evangelico assistevano o partecipavano all’evento.
Il restauro del tetto mira a garantirne la stabilità e la resistenza alle infiltrazioni di acqua meteorica per evitare danni alle pareti affrescate ed alle sculture interne. L’intervento in primo luogo ha visto la rimozione di tutte le piode così da poter verificare lo stato dell'orditura primaria e secondaria, di cui circa il 30 % è stata sostituita.  Poi sono state riposizionate le lastre in pietra (beole) che si presentavano in un buono stato di conservazione, integrandole dove necessario con beole di recupero.
Con l’occasione è stato posizionato un sistema anticaduta (linee vita) che consentirà lo svolgimento delle future operazioni di manutenzione ordinaria del tetto in totale sicurezza.
Una seconda parte del lavoro ha interessato il consolidamento del cornicione ricostruendo gli spigoli e sigillando le crepe e stuccando le lacune ad opera di un restauratore, con uso di materiali tradizionali. Nel contempo è stata restaurata e messa in sicurezza la cuspide in pietra e metallo presente sulla sommità del tetto, instabile e molto usurata per la presenza di crepe e lacune nella parte lapidea e di ruggine negli elementi decorativi metallici del pennacchio.

Documentazione utile

I nostri media


Questo portale www.sacrimonti.org è un progetto finanziato a valere sui fondi della Legge 20 febbraio 2006, n. 77
Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale inseriti nella lista del patrimonio mondiale posti sotto la tutela dell'UNESCO
This work was carried out with funds made available under Law 77 of 20 February 2006


Progetto Interreg "MAIN10ANCE" ID 473472

 logo Progetto Interreg MAIN10ANCE

logo linkedin       logo facebook        logo instagram