Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

logo

Sacro Monte di Crea

GESTIONE EMERGENZA CORONAVIRUS - COVID-19 NEI SACRI MONTI DEL PIEMONTE E DELLA LOMBARDIA - UNESCO

fatte salve le disposizioni di fruizione dei luoghi in base alla normativa vigente:

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2020
DECRETO-LEGGE 2 dicembre 2020, n. 158
DECRETO-LEGGE 18 dicembre 2020, n. 172

  • I visitatori devono rispettare scrupolosamente le regole fondamentali di USO della MASCHERINA, MANTENIMENTO della DISTANZA, IGIENIZZAZIONE delle MANI.
  • In base a quanto su indicato e alla normativa di vigente si informano i visitatori che, per motivi di sicurezza sanitaria, alcuni servizi potrebbero subire modifiche o sospensioni come sotto indicato:

INFORMAZIONI GENERALI:

SACRO MONTE DI:  CREA
PARCO: aperto ad esclusione dei percorsi sotto indicati:

- è chiuso il viale di circonvalazione del Sacro Monte da dopo la Cappella 6° fino alla stradina che porta al "parcheggio del Medico Condotto" per motivi di sicurezza dovuti ai lavori di riparazione della frana sotto la Cappella 9° e della piccola frana sul viale stesso dopo la Cappella 8°. 

CAPPELLE: 
- è chiusa per restauro la cappella 23 "Incoronazione di Maria (il Paradiso)" con tutta l'area circostante.

- sono inaccessibili (per lavori in corso) le cappelle 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18

CHIESA: aperta
AREE ATTREZZATE E PIC-NIC: aperte quelle poche al di fuori delle chiusure (ma in questo periodo inutizzate comunque per ovvi motivi)
SERVIZI IGIENICI: aperti
BAR E RISTORANTE: chiusi.


Il Sacro Monte di Crea sorge sulla sommità di una collina da cui lo sguardo abbraccia la corona delle Alpi e uno dei più bei paesaggi vitivinicoli nel cuore del Monferrato il cui pregio è riconosciuto dall'Unesco, 
La decisione di realizzare il Sacro Monte risale al 1589. Fu il priore lateranense della chiesa della Madonna Assunta di Crea, Costantino Massino, ad avere l’idea di realizzare un itinerario religioso in immagini per favorire la preghiera e la meditazione e rinnovare la devozione mariana del luogo. Il forte legame fra il santuario e la dinastia regnante nel Monferrato ha visto partecipi all’impresa il duca, la nobiltà locale, l’alto clero e le comunità vicine. Al progetto hanno lavorato importanti artisti tra i quali Moncalvo, i Prestinari e i de Wespin, autori dello spettacolare complesso scultoreo della cappella del Paradiso (c. 23) dell'inizio del XVII secolo. 

Mappa

item.title

{{item.title}}

{{item.shortDesc}}

{{item.locationName}}

Vedi nel dettaglio

I Sacri Monti


I nostri media


Questo portale www.sacrimonti.org è un progetto finanziato a valere sui fondi della Legge 20 febbraio 2006, n. 77
Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale inseriti nella lista del patrimonio mondiale posti sotto la tutela dell'UNESCO
This work was carried out with funds made available under Law 77 of 20 February 2006


Progetto Interreg "MAIN10ANCE" ID 473472

 logo Progetto Interreg MAIN10ANCE

logo linkedin       logo facebook        logo instagram