Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

L’Iconografia della SS. Trinità nel Sacro Monte di Ghiffa Contesto e confronti

SS. TrinitàNel corso del convegno internazionale L’Iconografia della SS. Trinità nel Sacro Monte di Ghiffa. Contesto e confronti, tenutosi a Verbania il 23 e 24 marzo 2007, le rappresentazioni della Trinità presenti all’interno del santuario e delle cappelle del Sacro Monte di Ghiffa sono state confrontate con la rappresentazione e il culto della SS. Trinità in Italia e in Europa.

Il convegno è scaturito dalla sorprendente scoperta effettuata all’interno del santuario del Sacro Monte di Ghiffa nell’ottobre del 2005, quando a seguito del restauro del paliotto settecentesco dell’altare della SS. Trinità, sotto l’affresco in cui le divine persone sono rappresentate come tre giovani uomini tra loro identici, è riapparso un quarto volto di Cristo, con la corona di spine, posto all’altezza del tabernacolo e raffigurato sul fazzoletto della Veronica.
Questa piccola-grande scoperta è la scintilla che ha fatto partire un lavoro organizzativo e di ricerca storica da parte dell’Ente Riserva che tutela il Sacro Monte di Ghiffa, scaturito nell’organizzazione di un convegno di vasto respiro che ponesse a confronto la realtà locale con la rappresentazione ed il culto della SS. Trinità in Italia ed in Europa.
È stato dunque costituito un comitato scientifico che ha raccolto, accanto ai responsabili dellaRiserva coordinati dal direttore Claudio.

SS. Trinità
Silvestri, studiosi ed esperti di altre prestigiose istituzioni, in particolare l’ISAL (Istituto per la Storia dell’Arte Lombarda) di Cesano Maderno (MI), la Soprintendenza per i beni storici artistici e demoetnoantropologici del Piemonte, la Diocesi di Novara ed il Centro di Documentazione dei Sacri Monti, Calvari e Complessi devozionali europei.
Il comitato ha lavorato per individuare diversi studiosi attivi in ambito locale, nazionale e internazionale che offrissero la propria competenza per studiare e discutere attorno al tema della rappresentazione e del culto della Trinità in Italia e in Europa.
In qualità di relatori, hanno partecipato al convegno i seguenti studiosi: Giancarlo Andenna (Università Cattolica di Milano), Gianbattista Beccaria (Associazione Storia della Chiesa Novarese), Federica Bianchi, François Boespflug (Università di Strasburgo), Massimiliano Caldera (Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico e Demoetnoantropologico del Piemonte), fra Agostino Colli (Istituto Teologico di Addis Abeba), Marina Dell’Omo (Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico e Demoetnoantropologico del Piemonte), Maria Luisa Gatti Perer (Professore Emerito di Storia dell’Arte Moderna all’Università Cattolica di Milano), Guido Gentile, Jessica Gritti (Università Cattolica di Milano), padre Pasquale Iacobone (Pontificia Università Gregoriana di Roma), Gian Vittorio Moro, Claudio Silvestri (Direttore del Sacro Monte di Ghiffa), Gelsomina Spione (Università del Piemonte Orientale), Angelo Torre (Università del Piemonte Orientale), Dorino Tuniz, Danilo Zardin (Università del Sacro Cuore di Milano).


immagine: Sacro Monte di Ghiffa, chiesa della SS. Trinità, Archivio EGSM, foto F. Andreone


I nostri media


Questo portale www.sacrimonti.org è un progetto finanziato a valere sui fondi della Legge 20 febbraio 2006, n. 77
Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale inseriti nella lista del patrimonio mondiale posti sotto la tutela dell'UNESCO
This work was carried out with funds made available under Law 77 of 20 February 2006


Progetto Interreg "MAIN10ANCE" ID 473472

 logo Progetto Interreg MAIN10ANCE

logo linkedin       logo facebook        logo instagram