Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

logo

Sacro Monte di Varese

GESTIONE EMERGENZA CORONAVIRUS - COVID-19 NEI SACRI MONTI DEL PIEMONTE E DELLA LOMBARDIA - UNESCO

fatte salve le disposizioni di fruizione dei luoghi in base alla normativa vigente:

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2020
DECRETO-LEGGE 2 dicembre 2020, n. 158
DECRETO-LEGGE 18 dicembre 2020, n. 172
 vedi le disposizioni attuative della Regione Lombardia

  • I visitatori devono rispettare scrupolosamente le regole fondamentali di USO della MASCHERINA, MANTENIMENTO della DISTANZA, IGIENIZZAZIONE delle MANI.
  • In base a quanto su indicato e alla normativa di vigente si informano i visitatori che, per motivi di sicurezza sanitaria, alcuni servizi potrebbero subire modifiche o sospensioni come sotto indicato:

INFORMAZIONI GENERALI -   tel 366 4774873 - www.sacromontedivarese.it – info@sacromontedivarese.it

CAPPELLE: visibili, come sempre, dall'esterno
CHIESA: aperta - info. te
l. 0332 229223
SERVIZI IGIENICI: aperti
ASCENSORI: aperti 

FUNICOLARE: CHIUSA
PARCO CAMPO DEI FIORI: aperto con possibilità di alcuni sentieri chiusi per motivi ambientali
BAR/RISTORANTI: chiusi/solo asporto
 


Il percorso devozionale si sviluppa lungo le pendici del Monte Velate in una splendida posizione panoramica sui laghi prealpini e la pianura. La Via Sacra fu edificata fra il 1604 e il 1698 per rinnovare e arricchire la sacralità del preesistente santuario mariano, per iniziativa del padre cappuccino Giovanni Battista Aguggiari, che dispose la costruzione delle cappelle dedicate ai Misteri del Rosario. L'architetto Giuseppe Bernascone detto “Il Mancino” ne curò l'intera progettazione (cappelle, archi, fontane e viali) conferendo al complesso quel carattere di uniformità monumentale che lo contraddistingue. Al Sacro Monte di Varese hanno lavorato importanti artisti lombardi, quali Morazzone, Francesco Silva, i fratelli Recchi, Dionigi Bussola e Stefano Maria Legnani detto il Legnanino. Nel 1983 Renato Guttuso ha dipinto sulla parete esterna della cappella della Natività una versione contemporanea della Fuga in Egitto. Al termine del percorso in salita, dal caratteristico acciottolato, si entra nel piccolo borgo di Santa Maria del Monte con le tipiche vie coperte e l'antico monastero delle Romite Ambrosiane nei cui pressi è possibile visitare il Museo Baroffio e la Casa Museo Pogliaghi. Suggestiva anche la salita con la funicolare, realizzata nel 1909 e ripristinata pochi anni or sono.

item.title

{{item.title}}

{{item.shortDesc}}

{{item.locationName}}

Vedi nel dettaglio

I nostri media


Questo portale www.sacrimonti.org è un progetto finanziato a valere sui fondi della Legge 20 febbraio 2006, n. 77
Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale inseriti nella lista del patrimonio mondiale posti sotto la tutela dell'UNESCO
This work was carried out with funds made available under Law 77 of 20 February 2006


Progetto Interreg "MAIN10ANCE" ID 473472

 logo Progetto Interreg MAIN10ANCE

logo linkedin       logo facebook        logo instagram